Tumore al cervello grave e non operabile, 11enne guarisce completamente. La famiglia grida al miracolo

14679

Condividi su:

Una ragazzina di 11 anni è guarita miracolosamente da una forma molto grave e rara di tumore al cervello.

La storia che stiamo per raccontarvi è quella di un vero e proprio miracolo. Una ragazzina affetta purtroppo da una grave malattia, è guarita in modo miracoloso. Per i medici sembrava non ci fossero speranze, ma improvvisamente la ragazzina è guarita completamente. Si chiama Roxli Doss la ragazzina affetta da una forma molto rara di tumore chiamata Dipg, Diffuse Intrinsic Pontine Gliomaa.

Ancora oggi i medici continuano ad interrogarsi su come sia stato possibile che la piccola sia guarita essendo così tanto malata. La mamma di Roxli sembra abbia gridato al miracolo, vista anche la sua incredibile fede in Gesù.

Purtroppo la ragazzina era affetta da un cancro molto grave e soprattutto molto raro e non operabile, che però miracolosamente e sorprendentemente per gli oncologi e per tutti, è scomparso misteriosamente.

La storia sta davvero facendo il giro del mondo. Inizialmente si pensava che i medici avessero sbagliato diagnosi, ma effettivamente questa era stata confermata da ben cinque ospedali differenti.

Non c’era alcun dubbio sul fatto che Roxli, la ragazzina texana fosse gravemente malata. Dopo la diagnosi è arrivata la terapia, e così dopo essersi sottoposta a tre mesi di radioterapia, i medici hanno sottoposto la ragazzina ad una risonanza magnetica.

E’ stato proprio in quell’occasione che i medici sono rimasti davvero senza parole, vedendo che non vi era più alcuna traccia del tumore. Finalmente la ragazzina, dopo diversi mesi di sofferenze, forti emicranie ed un significativo calo della vista, è tornata miracolosamente alla vita normale.

La storia

E’ stato all’inizio del mese di giugno che la ragazzina ha iniziato ad avere dei mal di testa continui, accompagnati anche da una stanchezza piuttosto sfiancante.

Dopo tante visite, è arrivata la diagnosi dapprima al Dell Childrens’ Hospital di Austin e poi al Dana-Farber Cancer Institute di Boston, al Johns Hopkins Children’s Center di Baltimora ed ancora alla University of Texas MD Anderson Cancer Center di Houston.

In tutti e cinque gli ospedali, hanno confermato la diagnosi, ovvero DIPG, un terribile cancro al cervello che colpisce i bambini di età compresa tra i 5 ed i 9 anni. Roxli per sei settimane è stata sottoposta a radioterapia e il 7 settembre è stato scoperto che il cancro era sparito.

Cosa è accaduto? La famiglia grida al miracolo, i medici parlano di casi di regressione completa di tumori senza che però sia stato accertato come questo sia potuto accadere.

DIPG

Questo tumore si sviluppa in genere all’altezza del tronco cerebrale e le cause sembrano essere sconosciute.

La maggior parte dei pazienti affetti da questo cancro sopravvive per altri nove mesi dalla prima diagnosi, ma il tasso di mortalità è molto alto.

I sintomi sono difficoltà di vista, difficoltà a camminare, problemi nella coordinazione e debolezza dei muscoli del viso.

Condividi su: