Sea Watch, la vendetta di Conte: umilia Macron pubblicamente. Orgoglio italiano.

15553

Condividi su:

L’accordo sulla Sea Watch c’è finalmente stato ma pare che il gelo tra Francia ed Italia non si riesca proprio a sciogliere.

I retroscena del vertice Med7 descrivono Conte e Macron sulle spine. A tal proposito, Il Corriere della Sera ha spiegato:

“Le riprese dei lavori a porte chiuse rivelano un’ostentata voglia di non incrociarsi, di non soffermarsi più di tanto in un faccia a faccia”.

Alla fine toccherà anche alla Francia dichiararsi disposta ad accogliere parte dei 47 migranti ancora bloccati al largo di Siracusa, ma pare che questo non basti.

Giuseppe Conte, però, decide di vendicarsi durante la conferenza stampa, puntando il dito contro gli euro-alleati e le loro ipocrisie circa l’unione e la collaborazione:

“Molto francamente siamo di fronte a una posizione che è una sfida per tutti, c’è un’Europa che rischia sempre di implodere, un approccio europeo basato su responsabilità condivisa raggiunta all’ultimo Consiglio europeo di giugno che è rimasto lettera morta. Ogni volta dobbiamo inseguire una soluzione provvisoria, e non automatica. Da giugno scorso stentiamo ad applicare quei principi in fatti concreti, lo stiamo tutti denunciando, ho sollecitato i miei colleghi a trovare strumenti e forze per osare, anche perché l’articolo 80 dei Trattati richiama la solidarietà di tutti, e allora se non l’applichiamo non ci meravigliamo se i cittadini europei si disaffezionano”.

Condividi su: