Ricordate la capotreno denunciata per lo sfogo contro i Rom? Arriva una notizia inaspettata.

2182

Condividi su:

È tornata regolarmente a lavoro la capotreno di Trenord che si era sfogata all’interfono contro “zingari e molestatori”. Secondo quanto riporta il Corriere della sera, difficilmente la donna sarà licenziata, mettendo così fine alle polemiche scoppiate dopo le sue frasi sul Milano-Cremona-Mantova, quando aveva detto: “I passeggeri sono pregati di non dare monete ai molestatori. E agli zingari: scendete alla prossima fermata perché avete rotto il c…”.

A denunciare la capotreno sui social era stato il ricercatore del san Raffaele, Raffaele Ariano, che era a bordo del treno. Ne è nata un’indagine nella quale la capotreno ha presentato una sua memoria. La donna ha riconosciuto l’errore e sostiene di non essersi accorta del microfono acceso.

Condividi su: