I media dopo il suo arresto, bocca cucita: “Julian Assange sta morendo, nessuno ne parla”

1515

Condividi su:

Julian Assange, il 47enne fondatore di Wikileaks, è stato spostato nell’ala medica del carcere di Belmarsh, a Londra, dove si trova dopo essere stato arrestato dalla polizia britannica. A fine aprile Assange era stato espulso dall’ambasciata dell’Ecuador a Londra, dove aveva vissuto per sette anni come rifugiato politico, in seguito alla decisione del presidente ecuadoriano Lenin Moreno di revocargli l’asilo politico. Assange era stato quindi arrestato dalla polizia britannica e condannato a 50 settimane di carcere da un tribunale del Regno Unito per aver violato i termini della libertà su cauzione nel 2012. Wikileaks ha scritto su Twitter che durante le «sette settimane a Belmarsh la sua salute è andata peggiorando e ha perso tantissimo peso».

Il suo avvocato ha detto che Assange è troppo malato per partecipare in video a un’udienza, fissata per il 3 giugno, sulla richiesta di estradizione fatta dagli Stati Uniti, che lo hanno incriminato per 18 capi di accusa. La prossima udienza si terrà il 12 giugno.

Condividi su: