Conte: “Rimetterò il mandato se non ci fate lavorare, basta con le vostre provocazioni”

1693

Condividi su:

Parla Giuseppe Conte. Ed evoca le dimissioni. Nel suo atteso discorso agli italiani, dice chiaramente che non intende farsi consumare dalla perenne rissa tra M5S e Lega. “Non mi presto a vivacchiare, a galleggiare. E sono pronto a dimettermi”. Parla dalla Sala dei Galeoni a Palazzo Chigi, non la solita location degli incontri con la stampa. Ed è un discorso con cui dice basta al clima da campagna elettorale. Basta all’ingerenze dei ministri in aree non di loro competenza. Ma sottolinea anche che le regole dell’Unione europea vanno rispettate, finché non saranno cambiate. È un discorso agli italiani, ma soprattutto un avvertimento ai due vicepremier: “Alle forze politiche chiedo una risposta chiara e rapida”.

Condividi su: