“Allerta in Italia tra 25 e 27 Marzo, c’è alto rischio di TORNADO e GRANDINE distruttivi”

8072

Condividi su:

Allerta Meteo – Splende il sole e fa caldo in tutt’Italia in questa Domenica 24 Marzo dal clima eccezionalmente primaverile. La colonnina di mercurio ha già raggiunto +23°C a Udine e Pordenone, +22°C a Roma, Firenze, Brescia, Padova, Vicenza, Treviso e Olbia, +21°C a Milano, Torino, Bologna, Modena, Cagliari, Ferrara Caserta e nel pomeriggio ci aspettiamo picchi di +25°C su gran parte del Centro/Nord. Questo caldo anomalo prosegue da ormai quasi due mesi con scarti incredibili dalla norma su tutto il Centro/Nord, determinando un riscaldamento eccezionale del suolo e dei bassi strati dell’atmosfera. Proprio per questo motivo c’è grande preoccupazione per il forte maltempo in arrivo nelle prossime ore.

Dal pomeriggio di domani, Lunedì 25 Marzo, una violenta sferzata invernale raggiungerà l’Italia da nord/est. Sarà il classico “colpo di coda” dell’inverno, che porterà un po’ di freddo (senza eccessi) com’è tipico di fine Marzo. Ma stavolta incontrerà un terreno eccezionalmente caldo (come se fossimo a metà Maggio): i contrasti termici determineranno fenomeni di maltempo estremo, scatenando temporali violentissimi, forti grandinate e numerosi tornado. Tra le zone a più alto rischio tornado c’è il Nord/Est e soprattutto il Veneto, dove nella serata di domani, Lunedì 25 Marzo, tra le province di Treviso, Venezia, Padova e Rovigo, è alta la probabilità di fenomeni vorticosi particolarmente intensi. Le temperature crolleranno in alcuni casi di quasi 20°C rispetto alle massime di oggi, in poco più di 24 ore, piombando dai +25°C attesi oggi pomeriggio fino ai +6/+7°C di domani sera.

Dopodomani, Martedì 26 Marzo, il maltempo si sposterà al Centro e in serata anche al Sud, dove Mercoledì mattina si verificheranno altri violenti temporali tra Calabria e Sicilia, anche qui con grandinate e tornado (soprattutto nel basso Tirreno e intorno alle isole Eolie). Anche al Sud le temperature crolleranno tanto che sui rilievi appenninici tornerà la neve oltre i 1.000 metri di altitudine o localmente anche più in basso.

Attenzione alle forti raffiche di vento: domani sera al Nord/Est irromperà una bora furiosa che poi si estenderà al Centro/Sud tra Martedì e Mercoledì.

Dal pomeriggio di Mercoledì tornerà a splendere il sole in tutt’Italia ma le temperature rimarranno fresche almeno fino a Venerdì 29 Marzo, mentre nel prossimo weekend con ogni probabilità tornerà un mite anticiclone. (Fonte: www.meteoweb.eu)

Condividi su: