30 migranti tutti giù dal treno, 1 cerca di risalire, la capotreno: “Non ci provare, ti tiro giù a calci in c..o”

23273

Condividi su:

Più di trenta stranieri a bordo, senza biglietto. La capotreno inflessibile, che li fa scendere tutti. Ferma, ma professionale. Parla anche in inglese nel caso qualcuno dei suoi interlocutori non capisca l’italiano. Il video registrato a bordo del convoglio in viaggio fra Villamassargia e Cagliari (convoglio delle 7,40) sta girando molto sul web.

Una collega di Trenord nei mesi scorsi è finita al centro di una bufera mediatica perché dall’altoparlante aveva insultati “gli zingari” invitandoli a non rompere i “cogl..ni”. Al suo fianco si è subito schierato il ministro dell’Interno Matteo Salvini. In Sardegna, però, lo scenario è completamente diverso. La capotreno è determinata, ma usa modi educati e professionali. È evidente che sia stufa di dover combattere quotidianamente con passeggeri senza biglietto (“Ti ho già fatto scendere prima”, dice a uno), ma con piglio deciso sgombera il vagone e fa alzare tutti i “portoghesi”. A un giovane dice: “Tu puoi lavorare per pagare il biglietto”. Uno chiede se per favore possono restare su: “Se faccio il favore a te lo devo fare a tutti”. A una mamma con il bimbo in braccio spiega: “Dagli il buon esempio, i servizi si pagano”. E a tutti: “Se avete il biglietto siete i benvenuti”. Solo alla fine si lascia andare, quando uno degli “sgomberati”, fatto scendere in banchina, tenta di risalire: “Non ci provare, ti tiro giù a calci in c..o”.

Secondo voi ha fatto bene o no?

Condividi su: