Stazione Termini, marocchino accoltella un uomo perché aveva crocifisso al collo.

555

Condividi su:

ROMA – Marocchino vede uomo con un crocifisso al collo e lo accoltella a Termini.

Nell’area della Stazione Termini un marocchino ha accoltellato un uomo che aveva un crocifisso al collo. L’immigrato sarebbe stato fermato. Non si hanno ancora notizie sulle condizioni della vittima. L’aggressore straniero ha poi tentato la fuga ma è stato fermato da un poliziotto. L’aggressione è avvenuta alla vigilia di Pasqua. Lo straniero, secondo la ricostruzione, ha adocchiato la vittima a bordo di un autobus. Dopo di ché, stando alle testimonianze, ha tentato di sgozzarlo senza fortunatamente riuscirci.

Un marcocchino dopo avre notato un uomo col crocifisso al collo su un bus, lo ha accoltellato tentando di sgozzarlo. Secondo quanto riferito dai testimoni l’aggressore avrebbe urlato alcuni insulti: “Italiano, cattolico di m…”!

Insomma una vera e propria aggressione davanti ad alcuni testimoni che hanno raccontato tutto dopo aver vissuto attimi di puro terrore. A quanto pare tutto sarebbe iniziato sul bus. Prima alcuni insulti, poi il gesto col coltello e la furia sulla povera vittima. Secondo quanto riferito dai testimoni, l’aggressore avrebbe mirato alla gola tentando di sgozzare la vittima dell’aggressione. L’uomo a quanto pare sarebbe stato fermato da un poliziotto dopo aver tentato la fuga.

Condividi su: