Quando i nei ce li hai così, preoccupati…

622

Condividi su:

I nei si formano nel momento in cui si ha un accumulo di malonociti, vale a dire le cellule dell’epidermite che si occupano di sintetizzare la melanina, ossia il pigmento che determina il colore della pelle e dei capelli. Secondo quanto riportato da “Pazienti.it”, i nei sono delle formazioni benigne che generalmente aumentano di numero e di dimensioni con il trascorrere degli anni. Avere dei nei, dunque, è assolutamente normale, ma nonostante questo è consigliabile tenerli sotto controllo, sottoponendosi a delle visite di controllo con regolarità, in modo da prevenire la formazione del melanoma, ossia una delle più gravi forme di cancro alla pelle.

TUMORE ALLA PELLE, COME RICONOSCERE I NEI PERICOLOSI?

Esistono dei nei che devono insospettirci nel momento in cui assumono una forma frastagliata e diversa, nel momento in cui cambiano colore, aumentano le loro dimensioni o generano un senso di prurito. In primis occorre valutare la simmetria del neo: in altre parole dovete controllare se dividendolo idealmente a metà, queste due metà hanno o meno una forma asimmetrica. Se ciò accade, allora potrebbe trattarsi di un melanoma. Un altro fattore molto importante da prendere in considerazione è rappresentato dalla dimensione e dal colore: quelli che nel corso del tempo diventano più grandi devono farci scattare un campanello d’allarme, così come quelli che cambiano colore.

TUMORE ALLA PELLE, QUANDO SI DEVE CONSIDERARE UN NEO “SOSPETTO”?

Un altro elemento che deve essere considerato un fattore di rischio è rappresentato dalla quantità di nei. Secondo quanto riportato da “Pazienti.it”, infatti, occorre prestazione la massima attenzione se arriviamo a contare sulla nostra pelle oltre 100 nei. Un caso particolare, inoltre, è costituito dai cosiddetti nei displatici o nei atipici: si tratta di nei benigni che sono molto simili ai melanomi. Chi possiede questi nei ha maggiori probabilità di sviluppare  dei melanomi.

TUMORE ALLA PELLE, NEI CHE SI DEVONO MANTENERE SOTTO CONTROLLO?

Un’altra categoria di neo che occorre tenere sotto controllo è il cosiddetto neo verrucoso moriforme, vale a dire un neo in rilievo: ha una forma rotonda e può avere un colore rosso, bruno o nero. Generalmente questo tipo di nei ha una maggiore possibilità di degenerare in un tumore maligno e per questo motivo è importante effettuare regolarmente dei controlli dal dermatologo.

Condividi su: