Nuova scossa di terremoto ad Amatrice. La terra trema senza interruzione, molte le scosse.

1657

Condividi su:

Continuano a registrarsi scosse di terremoto in Italia, come abbiamo ampiamente riportato. Negli ultimi giorni sono essenzialmente due le aree che continuano a far registrare terremoti seppur deboli: la zona dell’appennino centrale e la zona tra la Calabria e la Sicilia. La terra nella nottata odierna è tornata a tremare in Umbria, mentre nella mattinata una debole scossa è stata avvertita nel palermitano e un’altra poco fa ad Amatrice.

TORNA A TREMARE AMATRICE

Come detto, poco fa una nuova scossa di terremoto ha interessato la zona di Amatrice, già duramente colpita da sisma di due anni e mezzo fa. La scossa ha avuto una M 2.2 e si è verificata nell’appennino laziale, non distante dal  confine tra diverse regioni centrali, come Marche, Umbria e Abruzzo.

DETTAGLI DELLA SCOSSA

La scossa di terremoto come riportato dall’Istituto di Geofisica e Vulcanologia, è avvenuta alle ore 11.06 ed è stata localizzata a 3 km da Accumuli, 5 da Amatrice e 10 da Cittareale. In questi comuni il sisma è stato avvertito da alcune persone in maniera fortunatamente lieve. Il terremoto è stato localizzato a 36 Km a W di Teramo (54892 abitanti), 37 Km a NW di L’Aquila (69753 abitanti), 52 Km a E di Terni (111501 abitanti), 56 Km a SE di Foligno (57155 abitanti), 75 Km a W di Montesilvano (53738 abitanti), 81 Km a W di Pescara (121014 abitanti), 82 Km a W di Chieti (51815 abitanti), 86 Km a SE di Perugia (166134 abitanti), 87 Km a NE di Guidonia Montecelio (88673 abitanti), 87 Km a NE di Tivoli (56533 abitanti), 99 Km a E di Viterbo (67173 abitanti)

ZONA SISMICA APPENNINICA

Il terremoto è stato avvertito soltanto nella zona epicentrale; la zona risulta, come gran parte dell’appennino centro-meridionale, ad elevata sismicità e non sono rare scosse di magnitudo ben superiore. Oltre a questa scossa superiore al secondo grado e quindi avvertita in zone epicentrali, la terra continua a tremare nei pressi di Amatrice, infatti si sono verificate altre scosse strumentali non avvertite dalla popolazione. Sono state ben otto (fino ad ora) le scosse che si sono registrate ad Amatrice tra le 10 e le 12 di questa mattina, con magnitudo inferiore al secondo grado.

Riguardo la situazione sismica mondiale di oggi, venerdì 19-4-2019, non ci sono forti scosse di magnitudo pari o superiore al grado 6.0 Richter da segnalare.

Condividi su: