Godiamoci il freddo finché dura: avremo un’estate rovente, previsti picchi che superano anche i 44°

241

Condividi su:

Per l’estate 2019, sono previste fasi di caldo record soprattutto a luglio. Sarà una stagione rovente. Ecco tutte le previsioni meteo:

Ormai manca poco, sta per arrivare in Italia l’anticiclone El Nino. Stiamo per vivere una stagione estiva rovente, a tratti eccezionale, a causa dell’Anticiclone Africano che sarà protagonista per lunghi periodi intervallati da fasi cruente di maltempo che provocheranno grandine, tornadi e persino trombe d’aria.

L’estate 2019 sarà ricordata come una delle più calde in Italia ma anche in Europa, si sfioreranno i 44 °C al Sud Italia e al Nord, soprattutto nelle zone emiliane tra ferrarese e bolognese, si raggiungeranno i 40-41 °C. Al caldo si aggiungerà l’umidità e provocherà tassi molto alti di caldo afoso.

Nel dettaglio, le prime masse d’aria calda raggiungeranno l’Italia verso metà Giugno, ma il mese più caldo sarà Luglio in cui si manifesteranno fasi di caldo record.

Il 2, il 27 e il 28 luglio, tutta l’Italia sarà invasa da caldo rovente, soffriremo di un caldo insopportabile soprattutto al Sud. Si sfioreranno i 43-44 gradi a Palermo, Matera, Taranto, Avellino e Caserta, mentre nel Centro Italia fino a 42 °C. Al Nord ci sarà caldo intenso sulla Pianura Padana.

Ma tutto cambierà ad Agosto quando arriveranno i temporali.

L’Anticiclone Africano dovrà fare i conti con le correnti più fresche ed instabili di origine atlantica e per questo motivo, ci sarà una forte esplosione di temporali. Per tutto il mese si manifesteranno fenomeni intensi come trombe d’aria, tornado, alluvioni lampo e grandinate. I settori maggiormente coinvolti saranno il Nord, settori tirrenici, Appennino.

Intanto si sta per concludere la prima metà del mese di maggio e l’atmosfera sembra autunnale.

Molte zone dell’Italia sono colpite da piogge abbondanti e forti temporali, purtroppo questa settimana continuerà così e secondo gli esperti meteo, anche il weekend sarà piuttosto invernale.

Oggi, martedì 14 maggio, è un’altra giornata di tempo perturbato soprattutto su tutta la fascia adriatica centro meridionale, nelle Marche, in Abbruzzo e al nord della Puglia.Al nord invece, il meteo è più tranquillo e pare che il clima si stia riprendendo.

Giovedì 16 maggio, il brutto tempo concederà un po’ di tregua sulle regioni settentrionali, centrali e in Sardegna, rimarrà instabile a Sud e in Sicilia. Nella giornata di venerdì 17, ci sarà un miglioramento a Sud mentre sull’Italia settentrionale si presenterà qualche nube minacciosa, soprattutto sul Piemonte e in Liguria occidentale.

Nel weekend l’Italia si troverà divisa in due, le regioni centro-settentrionali saranno colpite da una nuova fase perturbata causata da un’intensa perturbazione in arrivo dalla Spagna.Al Sud invece ci sarà un tempo più tranquillo, soprattutto domenica.

Condividi su: