Ciclone polare nel fine settimana: calo di temperature di oltre 10° e neve anche in pianura.

3147

Condividi su:

Le correnti provenienti dal Polo Nord porteranno a un calo delle temperature di oltre 10 gradi, con neve sulle Alpi e in pianura.

Continua l’allarme maltempo sull’Italia, dopo le forti piogge che hanno interessato diverse regioni durante le festività pasquali e il ponte del 25 aprile. Secondo quanto riporta Il Meteo.it, anche l’inizio di maggio sarà caratterizzato da temperature insolitamente basse, ben al di sotto delle medie stagionali, con precipitazioni piovose ma anche nevose persino in pianura. La colpa è di un ciclone polare proveniente dal Polo Nord e diretto verso le regioni del Mediterraneo.

Freddo e neve sull’Italia

Già a partire da venerdì 3 maggio gli effetti del ciclone polare si faranno sentire in buona parte del continente. Le gelide correnti provenienti dall’artico porteranno con sé una vastissima area di bassa pressione che invaderà la zona dell’Europa centrale. Ma sarà soprattutto nel weekend, tra sabato 4 e domenica 5 maggio, che l’Italia dovrà fare i conti con il maltempo. Le temperature caleranno di oltre 10 gradi rispetto a quelle registrate nei giorni precedenti.

A essere colpite saranno soprattutto le regioni del centro-nord, dove si registreranno anche cospicui rovesci a carattere temporalesco, in particolare tra basso Piemonte, Emilia Romagna e Veneto.

Tornerà anche la neve, che coprirà non solo Alpi e Prealpi ma anche le aree di pianura. Nella notte tra sabato e domenica, infatti, le temperature si abbasseranno ulteriormente portando neve o pioggia mista a neve a Bologna, Belluno, Trento e Bolzano. Abbondanti saranno i rovesci oltre i 4-5000 metri, in particolare nelle regioni nord-orientali. Si tratta, secondo gli esperti, di un vero e proprio colpo di coda dell’inverno nel cuore della primavera.

Condividi su: